2012/01/11

3472 Il tuffatore

Ho lo spirito
A punto
Di saltare da dentro
Del mio corpo,
Giusto al bordo
Di precipitarsi
In sospiri.

Si prevede un oceano,
Legione geometrica
Di tristezza,
Vari pugnali
Attraversano
Le mie arterie.

E benché possa sembrare
Kitsch
Non posso evitare
Di essere al bordo
Di questo fiordo,
Sono un tuffatore
Che salta di spalle
Tentato per diecimila
Demoni,
Dal pinnacolo
Del tempio
Fino a questo mare
Di lacrime.

Scorri la parola
Filosa
Per il mio pomo d'Adamo.

Mentre io
Con quella sensazione
Di avere perso
Il mio nido.

Quante lune più
Sommergerai
Nella profonda notte
Del mio delirare?

Spero che ti contenga
Perché questa luna
Di dicembre
La voglio condividere
Con te e per te.
Publicar un comentario