2012/01/11

3471 Maledetto sia il regno dei ghiacci

Maledetto sia il regno dei ghiacci
Al che mi attraesti simulando
Fate morgane
Di castelli multicolori.

Col tuo soggetto
E il tuo predicato
Diventai
Una costellazione caotica.

Oggi mi vibra all'interno
Un'orda di quasar.

Ieri sera, a sole
Mi scoprii
Ingarbugliato
Nel mio midollo
Un globulo di Bok.
Esplosione celeste,
Polvere di stelle,
Colorite nebulose,
Storte vie lattee.

Perché alla tua causa
Vissi l'insopportabile
Irrefrenabile
Esplosione debordante,
Attratto per i vuoti
Castelli nell'aria
Del tuo regno dei ghiacci.
Publicar un comentario