1993/11/30

1163 Zwazo yo tèt mwen

W te leve nan tèt mwen
Zazo yo ki te genyen dòmi
Ak te vòle pou siel ou
Avek libète ak otòrite
Renn pawadi yo
Ou te ouvri tout pòt yo
Ak tout fènet yo
Lavi mwen
Epi te leve
Zwazo yo tèt mwen
Ke te dòmi anpil
Nan pi fon
Lespri mwen
Men ou avek ri ou
Te chàse nan tèt mwen
Zwazo yo ki te genyen dòmi
Ak te vòle pou siel ou
Avek libète ak otòrite
Renn pawadi yo.

1162 Los pájaros de mi cabeza

Tú despertaste en mi cabeza
El avifauna que tenía dormida
Y volaron por tus cielos
Con la libertad y autoridad
De las reinas del paraíso
Tú abriste todas las puertas
Y todas las ventanas
De mi vida
Entonces despertaste
Los pájaros de mi cabeza
Que profundo dormían
En lo más hondo
De mi conciencia
Pero tú con tu risa
Espantaste en mi cabeza
Los pájaros que tenía dormidos
Y volaron por tus cielos
Con la libertad y autoridad
De las reinas del paraíso.

1161 I uccelli della mia testa

Tu hai svegliato nella mia testa
L’avifauna che aveva addormentata
E volarono per i tuoi cieli
Con la libertà e autorità
Delle regine del paradiso
Tu apristi tutte le porte
E tutte le finestre
Della mia vita
Allora svegliasti
I passeri della mia testa
Che profondo dormivano
Nello più basso
Della mia coscienza
Ma tu con il tuo riso
Svegliasti nella mia testa
I passeri che aveva addormentati
E volarono per i tuoi cieli
Con la libertà e autorità
Delle regine del paradiso.

1160 Os pássaros da minha cabeça

Você acordou na minha cabeça
Às aves que tinha dormidas
E voaram por seus céus
Com a liberdade e autoridade
Das rainhas do paraíso
Você abriu todas as portas
E todas as janelas
Da minha vida
Então acordou
Os pássaros da minha cabeça
Que profundo dormiam
No mais fundo
Da minha consciência
Mas você com sua risa
Acordou na minha cabeça
Os pássaros que tinha dormidos
E voaram por seus céus
Com a liberdade e autoridade
Das rainhas do paraíso.

1159 Incendio

Todos los artículos
De los innumerables diarios
De mi mente,
Solo hablan de tu rostro.
Y no es porque tu seas parecida
A Jackeline Onassis o Lady Di,
Sino porque tus ojos
De hermoso color café,
Han provocado en mi interior,
Un incendio
De proporciones nunca vistas
En mi existir,
Y que no ha habido técnicas
Capaces de controlar
La vorágine incendiadora
Que provocó tu mirar
En la superficie de mi.

1158 El velo de mi cara

Esta máscara que llevo
Adherida a mi rostro
Por dondequiera que voy
No me deja ni reír,
Ni llorar, ni vivir.
Por eso es que esta noche
Me vestiré de aventura
Y lanzaré por los aires
El velo de mi cara
Para que puedas ver en mis ojos
El brillo auténtico
De mi mirada de Medusa,
Y cuando me descubras
No pares de amarme
Hasta que el mediodía
Nos grite que ya basta
De amor apasionado.

1157 Los relojes de mi vida

La desincronización en que dejaste
Los relojes de mi vida
Me tiene la vida enrarecida
Al extremo de creer ver
Peces voladores en la luna
Porque cuando mi pecho besaste,
Al instante desestabilizaste
Cada norte y cada sur
Cada este y cada oeste
Que tenía en mis vidas
Y volviste en mi interior
A desalvorotar las areniscas
Que tenía guardadas
En los baúles de mi pasión
Y cuando entonces despertaste
El monstruo de mi euforia
Simplemente partiste.
Y la desincronización en que dejaste
Los relojes de mi vida
Me tiene la vida enrarecida
Al extremo de creer ver
Peces voladores en la luna
Porque cuando mi pecho besaste
Al instante desestabilizaste
Cada norte y cada sur
Cada este y cada oeste
Que tenía en mis vidas.

1156 La cicuta de tu olvido

Aunque me des de beber
La cicuta de tu olvido
Yo seguiré diciendo
Que sin embargo te quiero
Como si fuese una rueca
Que gira y gira
Porque yo probé de tu cuerpo
Como si fueses igual
Que una fruta madura
Y me convertí de una vez
En adicto a tus pechos
Entonces al querer olvidarte
Me di cuenta
Que aunque tú no quisieras
Ya tú eras para mí
Y yo era para ti
Por eso aunque me des de beber
La cicuta de tu olvido
Yo seguiré diciendo
Que sin embargo te quiero
Como si fuese una rueca
Que gira y gira.

1155 El dulce color rojo de tu boca

Cuando yo vi los ojos tuyos
Mi vida cambió muchísimo
Porque tú eres para mí
Esa mujer
Que yo estaba buscando
Por mucho tiempo
Cuando yo hube bebido
El dulce color rojo
De tu boca
Me volví loco
Porque los ojos tuyos
Transformaron mi vida
Por eso yo quiero decirte
Que no puedo vivir
Sin tus ojos
Cerca de mí
Porque tú eres para mí
Esa mujer
Que yo estaba buscando
Por muchísimo tiempo.

1154 O doce cor vermelho de sua boca

Quando eu vi os olhos de você
Minha vida mudou muitíssimo
Porque você é para mi
Essa mulher
Que eu estava buscando
Por muito tempo.
Quando eu tive bebido
O doce cor vermelho
Da sua boca
Eu mudei a louco
Porque os seus olhos
Tem mudado minha vida
Por isso eu quero lhe dizer
Que eu não posso viver
Sem os seus olhos
Perto de mim
Porque você e para mi
Essa mulher
Que eu estava buscando
Por muitíssimo tempo.

1153 Il dolce colore rosso della tua bocca

Quando io vidi i tuoi occhi
La mia vita diventò così
Perché tu sei per me
Quella donna
Che io stava cercando
Per moltissimo tempo
Quando io ho bevuto
Il dolce colore rosso
Della tua bocca
Io ho diventato pazzo
Perché i tuoi occhi
Hanno diventato la mia vita
Per questo io voglio dirti
Che io non posso vivere
Senza i tuoi occhi
Al mio lato
Perché tu sei per me
Questa donna
Che io stava cercando
Per moltissimo tempo.

1152 The red sweet color of your mouth

When I saw your eyes
My life changed enough
Because you’re for me
That woman
That I was looking for
For so many times
When I have drunk
The red sweet color
Of your mouth
I went crazy
Because your eyes
Have changed my life
For this I want to tell you
That I can’t live
Without your eyes
Beside me
Because you’re for me
That woman
That I was looking for
For too many times.

1151 Dous koulè wouj bouch la ou

Lè m te gade zye yo ou
Lavi mwen te chanje anpil
Paske ou se pou mwen
Fanm sa a
Ke m tap cheche
Pou anpil tan
Lè m te bwe
Dous koulè wouj
Bouch la ou
Mwen te vin fou
Paske zye you ou
Te chanje lavi mwen
Pou sa a mwen vle di ou
Ke mwen pa kapab viv
Sans zye yo ou
Kote mwen
Paske ou se pou mwen
Fanm sa a
Ke m te cheche
Pou anpil tan.

1150 La fama de mi hambre

La fama de mi hambre
Por tus pechos femeninos
Ha crecido tanto
Que ahora no se
Como voy a desenvolver
Mi vida sin ti.
La fama de mi hambre
Por mirar
Tus ojos de mujer
Ha caminado por mis calles
Como si fuese un carnaval
Que sale sin parar.
La fama de mi hambre
De beber de tus besos
De mujer bonita
Ha sofocado mis cielos
Hasta el punto mismo
Que yo encuentro mi vida
Sin ti,
Peor que la misma muerte
De mi propia alma.

1149 La fama della mia fame

La fama della mia fame
Per i tuoi petti femminile
È cresciuta tanto
Che ora non so
Come io svilupperò
La mia vita senza te.
La fama della mia fame
Per guardare
I tuoi occhi di donna
È andata per le mie strade
Come si fosse il carnevale
Che esce senza badarsi.
La fama della mia fame
Di bere dei tuoi baci
Di bella donna
È annoiato i miei cieli
Allo stesso punto
Che io trovo la mia vita
Senza te,
Peggiore che la morte
Della mia propria anima.

1148 A fama da minha fome

A fama da minha fome
Por seus peitos femininos
Tem crescido tanto
Que agoura não sei
Como vou adiantar
Minha vida sem você.
A fama da minha fome
Por olhar seus olhos de mulher
Tem andado por minhas ruas
Como se fosse o carnaval
Que sai sem parar.
A fama da minha fome
De beber de seus beijos
De mulher bonita
Tem abafado meus céus
Ao ponto mesmo
Que eu acho minha vida
Sem você,
Pior do que a morte
Da minha própria alma.

1147 El néctar de la flor del azahar

Y al amanecer
Yo te daré de beber
El néctar de la flor del azahar
Y bañaré tu cuerpo
Con el rocío del despertar
Y hasta que me embriague
Del olor de tu pecho
De la forma más exagerada
Que hayas podido conocer
En toda tu vida,
Permaneceré junto a tu ser
Como un ser real
Y no como un cuento de hadas
Entonces serás capaz
De poder ver
Como surgen las canciones
Y los poemas de amor
Más hermosos
De cada día que vivamos.

1146 Libre de ti

Y me declararé libre de ti,
Como lo suelen hacer
Las aves migratorias
Que no conocen de cadenas,
O como el viento
Que no sabe de fronteras,
Porque tú has hecho de mi ser
La expresión concreta
De la esclavitud.
Por eso me desharé
Como un típico abolicionista
De la enmarañada red
En la que caí
Cuando te conocí
Y verás como se siente
El no sentirse amado,
Cuando eleve mi cuerpo
Más allá de los alcances
De tu red,
Para entonces declararme
Libre de ti.

1145 La encarnación de la utopía

Cuando la palabra utopía
Pierde el sentido
No es cuando al pronunciarla
Se repite por más de mil veces,
Sino al conocer
Tu rostro de arcángel errante.
Cuando las gesticulaciones
Dejan de expresar lo sublime,
No es cuando se comprenden
Las cosas sin hablar,
Sino cuando se tiene al frente
Tu cuerpo de arcángel errante.
Porque eres tú
La encarnación de la utopía.
Con tus ojos de color café,
Con tus pechos como espigas,
Con tus labios de niña bonita,
Y con tu nombre,
Cuyo nombre es solo permitible
A los arcángeles errantes:
Priscilla.

1144 Pensando en Priscilla...como era de suponerse

Al rememorar en mi soledad
La fascinación que provocaron
En toda mi existencia
Tus ojos café,
No puedo evitar suspirar
Como un niño afligido,
Y ultrapaso las fronteras
De la locura y el delirium,
Entonces caigo en el éxtasis
De recordarte más y más,
Porque la estela de hechos
Que desbordó mi vida,
Los cuales compartí contigo,
Fueron tantos,
Que aún aniquilando por entero
Mi memoria,
Mi espíritu,
Mi alma,
Mi ser,
Y el universo cosmogónico
De mi corazón,
De mi vida no podría desterrarte
Porque anduviste por mis veredas
Y plasmaste la femenina huella
De tus labios,
En la parte más honda
De mis sentidos,
Y esparciste en cada rincón
Por más recóndito que fuese,
Los ecos de tu risa
Para que ningún dios ni diablo
Pudiese aniquilar
Los frescos que construiste
Con tu amor,
En las vastas praderas
De mi existencia
Y me hiciste vivir los sueños
Mas estrambóticos y morrocotudos
De los que viví en mi juventud.
Hiciste que mi cuerpo
Aterrizara en las mesetas del placer,
Al permitirme compartir contigo
De las frutas maduras
De tu cuerpo,
Recuerdo lo exageradamente preciosa
De tu sonrisa de niña,
Que me habría podido hacer enloquecer
Si así te lo hubieses propuesto,
Porque fue que mis sentidos
Se adhirieron a tu ser
Tan sutilmente
Como se adhieren a mi razón
Los pasajes tranquilos y sosegados
En los que hablaba por horas
Contigo.
Por eso al rememorar
La fascinación que provocaron
Tus ojos café
En toda mi conducta,
No tengo más alternativa
Que declararte la regente
Absoluta y totalitaria
De mi universo,
Porque ahora que el tiempo
Ha transcurrido
Y que yo puedo detenerme
A recordar la enorme influencia
De tus ojos en mi espíritu,
Me siento un hombre completo,
Porque por ti descubrí
Que tengo una gran capacidad
De amar,
Y eso debo agradecerlo
Como un vasallo ante su reina.
Cuando pienso en tu cuerpo
Los otoños lluviosos,
Son veranos esplendorosos
Que disfruto con la ingenuidad
De un niño entretenido,
Porque el pensar en ti,
Me transporta al paraíso escondido
Que me enseñaste.
Tus ojos café,
Hicieron que mi vida tuviese
La marca de tu ser.

1143 Porque sin ti...

Porque sin ti...
Mi vida no tiene ninguna importancia,
En las noches de plenilunio,
Cuando aúlle como los lobos,
Sabrás que en ese momento
Te necesito perentoriamente,
Si escuchas el lejano eco
De mi voz en la distancia,
Por favor no te entretengas
Ni tus pasos detengas,
Porque tú bien sabes
Que te amo como a nadie
Jamás en mi vida amaré,
Y si no escuchas mi llamada,
Desesperada,
Entonces batiré mi cuerpo,
Cual águila,
Contra las rocas de la locura,
Para eternamente y para siempre
Refugiarme en sus brazos,
Porque sin ti...
Mi vida no tiene ninguna importancia.

1142 Lodatorio su Priscilla

...E dopo cominciai a lodarla
Perché ottenni il punto della sua faccia
Aveva un infinito aggraziato
E una bellezza più superiore
Che tutti che nella mia vita
Mai ho visto.
Non posso credere che per i miei occhi
Percepisca così molta bellezza,
Ma dopo veda i suoi occhi
So che le stelle
Non porti qualsiasi cosa in splendore,
Per questo inclino lodarla
Perché lei toraci aerodinamici
È perfetto come i suoi labbra
E perché caffè stella brillante
Vidi le stelle dello scintillio
E apprezzò il vento è caldo
E odorò profondo di fronte a un fiore
E pensò che il mare infinito
Faccia non ha nulla a paragoni
Ma dopo veda suo fronteggi
E osserva come lei la districò
Faccia non rimasto più che la lodi
Perché quando alcuna donna la vede
Improvvisamente crei complessi
E uno stato di intolleranza
Perché solamente alcuna lattina accetta
Che la sua bellezza è così risplendente
Come dei solamente Olimpionici
Essere
E è esclusivamente per questo
Che oggi inclino lodarla.

1141 Colloquio su Priscilla

E il suo sorriso è così impressionante
Quelli superano a tutto il pittore
E la sua risata è così più chiassosa
Quegli eccedono l'increspatura di tutta la cascata
E lei pensa è così influente
Quello può istruire ai dei pagani
E i suoi occhi stanno impegnando così
Quello opaco a Cleopatra
E i suoi labbra sono così scultori
Quello mette in ridicolo tutto lo scultore
E le sue curve sono così attraenti
Quello detronizza a Picasso.
Lei prese possesso della mia vita,
Il suo sorriso ha disturbato la mia mente
E la sua risata fu bevuta la mia anima.
Di così molto pensi in lei pensando
Ottenni rimanga snervato il mio spirito,
Di così molto voglia il suo sentimento
L'ho deificata corpo fragile.
Quando lei mi vede fissamente
Il suo offuscare degli occhi la mia vista.
Per l'orgoglioso della sua vista
La delicatezza delle sue mani è così
Quello è intollerante a non preparato di loro.
Le sue spalle e il suo torace mi ossessionano
Mai per sia augusto.
Ho idoleggiato la sua faccia
La sua verginità è uno passaggio a piacere.
Dal mio punto di vista:
È il supremo di perfezione,
È lo zenit del mio ideale,
È il mio guardiano di amore,
È l'angelo del mio paradiso
In conclusione: È il migliore capolavoro
Che il Creatore ha plasmato.

1140 Esposizione su Priscilla

Lei, Signore e Gentiluomini
È la più bella ragazza
Tutto circa l'universo.
Lo garantisco con mio vero
Che se potessi spremere la mia vita
E a tempo come fonte estrarre
La sostanza del mio amore,
Non esito qualsiasi momento
Che farei con eroismo
In un fatto disperato
Per avere per sempre con me
La bellezza del suo spirito
E lei nobiltà fisica
Lungo con l'attraente
Delle maniere della sua donna
Perché lei, Signore e Gentiluomini
Circoscriva fra il suo corpo
L'eccellenza singolare
Di uno fronteggi così bello
Quello uno giusto labbra così sensuali
Come è suo
Sia la presentazione
Di un'anima angelicamente formata
Perché lei, Signore e Gentiluomini
È l'incarnazione del fascino
La risurrezione della supremazia
Il bel prototipo della donna
E il modello femminile e più perfetto
Che ha conoscenza
Anche più che là
Di extra immaginazione limitata.

1139 Dialogue about Priscilla

If don't were extraordinary her sublime beauty
She would have gone by unnoticed in front of all
And wouldn't have the glory that has now.
She's who anesthetize my senses
Who makes numb all my nerves
And who paralyze my bones.
Is so desirable that forbidden
If I would get to scale the top
Of her high chests
And go down for her hillsides
I would death for the pleasure
Because she's who design the ruler
Of all my stubbornment
And I have stubbornly proposed
For pleasure call her Priscilla,
Because is delicious to my taste,
Exquisite to my knowledge
And so attractive for my eyes.
For me is so important
That the importance that has my life
Because filled me of happiness
And gave inspiration to my life.
I'll love her with haughtiness
And I'll never forget her
Because forever she'll stay
In the past, present and future
Of my ephemeral existence.

1138 Cronaca su Priscilla

I suoi occhi sono come caffè
Quello di un modo disperato
Mi droghi fino a che mi guidi arrabbiato.
È così libero e bello come il vento
Qualche volta lisci e qualche volta impetuoso,
Fronte lei la mia caduta dello spirito in amore
E le mie gambe debole esso.
Sogno molto avendola
Esclusivamente fra le mie braccia
L'area della sua bocca
Obbligare ubriaco il più moderato
E lei liscia voce distorta
Tutti le onde di un altro suono.
Il più eccitante del suo corpo
È localizzato nei suoi toraci
Lei può riempire nella mia vita
Di meglio quello esiste nel mondo.
I miei occhi prendono piacere
Per vedere la sua vita e la sua anca
Perché è bene-plasmato così
Che se non fossi vicino di lei
La mia vita non avrebbe importanza.
Se qualcuno mi impedisce la sua figura
Posso fabbricarmi un hara-kiri
Perché lei è realmente è speciale
Sebbene non è un santo immacolato.
Perché fa non ha un aureole
Ma oggi l'amo con alienazione mentale
Che la questione è in questo caso.
Il mio amore per lei è così grande
Che so sopravvivrà
E starà incidendo sul suo cuore
E nella cronaca di tempo e spazio.

1137 Confessione su Priscilla

In questo i momenti
Per me è impossibile lo neghi
Perché il mio amore per lei
Ha imponentemente crescita.
La sua personalità arrivò mio interno
Come il bagliore di un lampo
E lighted in giusto un istante
Tutto il sobborgo della mia anima.
Di fronte al magnetismo dell'overnatural
Del suo café di colore di occhi
Posso bruciare piaccia rimorchi,
E una steppa fresca e abbandonato
Sia caldo e spaventato
Se sta accanto al mio spirito
La bocca del suo bambino innocente
Qualche volta ho tentato di ignorare
L'estremismo della mia passione
Ma sento che il mio cuore
Palpiti in un acceleri modo
Rendendo saturo tutto mio corpo
Di dolcezza che ha
Suo femminile e bisbigliò voce.
Non posso per questa ragione
L'ignori presenza sublime
Quando lei prende un cammini fronte la mia vista
Con la sua bellezza esagerata
E l'integrità del suo spirito
Capace fare alienato
Lo stesso Lucifer in persona.

1136 Storia su Priscilla

Questa è la vera storia
Della più bella donna,
Che è nata uno giorno,
Lo stesso che sono nate le rose
Per questo lei è così augusta
E allo stesso tempo snello e bohemien
Quando lei stava crescendo su
Le altre ragazze fecero geloso
Per magnifico della sua bellezza
Per ottenerla quindici anni
Imparato a maneggiare i suoi labbra
E seduce coi suoi occhi
Dato manutenzione alla sua pelle
Per mai essere lussureggiante e desiderata
E si prese così molta cura delle sue unghie
Per attirare in un modo genuino
Ogni mortale quello era circa lei.
Lei scoprì fra il suo torace
Un potere inesploso di sensualità
E accordò la sua voce con docilità
Per intrappolare con la sua dolcezza.
Ho avuto la fortuna per saperla
E mai più ottengono dimenticarla
Perché il suo corpo fu posseduto
Per lo spirito dell'estetica'
E perché era più davvero di muse
Quello sa
Nella storia di tutta l'umanità.

1135 Spiegazione su Priscilla

Se avessi la mia condanna
Non avrei necessità
Per spiegarlo come lei è
Se almeno Lei la sapesse
Sappia che le mie parole
È così vero come sole
Perché è che lei
È così bello e raggiante
Come il più maestoso
Delle stelle di universo
Le sue mani sono così delicate
Quello spuma di svolta di mare
Per contattare del suo dito
La felicità che lei mi emette
Quando lei sta vedendo a me
È così rinfresco alla mia anima
Come la pioviggine piccola
Sull'arido e terra dell'asciutto
Se avessi la mia condanna
Non avrei necessità
Per spiegarlo come lei è
Se almeno Lei può
Creda nelle mie parole,
Gli direi
Che la sua bellezza così perfetto è
Che considerai
Lei era un l'incarnazione di Buda
Ma non era così,
Lei era così umana e naturale
In dispetto del suo modo squisito
Come chiunque terrestre mortale
Solo con la differenza
Che lei aveva
Una bellezza molto singolare
Come era il suo sorriso
Capace di barcolla
A chiunque dio o diavolo che la vedono
Garantisco che se Lei può avuto
Mezzo la miniera della condanna
Non avrei la necessità
Per spiegarlo come lei è.

1134 Asserzione su Priscilla

Se il suo corpo fa non era
Precisamente incorniciato
Tra la supremazia ha coordinato
Non avrei riparato in lei
Per questo oggi
La venero con amore
E mentre parola esiste
Starò bisbigliando che l'amo
E quando la fine della parola,
Voglio la carezza con le mie mani
Di un modo sottile
Fino a che farfalle dello strattone
Sull'involucro del suo corpo
E quando il mio errore delle mani
Ricreerò sulla mia mente
La sua bella faccia
E lei corpo sottile e snello
Fino a che pregno la mia mente
Di ogni bel dettaglio
Che la sua persona ha.
Perché verso tempo
Lei divenne
Nella mia ossessione del thinks'
E degli impulsi della mia vita,
Nella cima di mio sogna ad occhi aperti
E nella realtà che brucia
Quello penetra i miei nervi.
E tutti questo è perché il suo corpo
Così bello sagomato è
Come un bozzolo di fiore della vergine.

1133 Surrealista paisaje de palmeras y pinos

Ya lo he decidido.
En el centro de la cordillera
Que atraviesa extremo a extremo
El país de tu cuerpo,
Voy a instalar permanentemente
Todos mis carruajes.
Y ya no seré más
Un gitano errabundo.
Y ahorraré el aliento
Que sale de mi boca
Para subir airoso
A la cima de tus pechos,
Y entonces besarte
En donde nacen tus ríos,
Para luego dejarme llevar
Por el inmenso caudal
De tus besos femeninos.
Ya lo he decidido,
Aquí me voy a quedar,
A observar el surrealista paisaje
De palmeras y pinos
Que hay en tu cuerpo.

1132 Conferenza su Priscilla

Mai immaginai
Non anche qualsiasi tempo
Che una donna perfetta
Attraversi per il mio modo
Mai immaginai che la mia anima
Sarebbe ricompensato con così molta bellezza.
Lei sfarzoso per i miei occhi
In tutta la dilazione di parola.
Confesso che quando la vidi
Fui invaso per la sua amabilità
Pressocché abbatta la mia faccia sul terreno
La mia bocca stette semiaperto
E i miei occhi sconcertarono
Per lo splendore della sua vista
Mai più
Ho visto nella mia esistenza
Una bellezza così precisa
E così riparato al mio gusto.
Nella misura che scoprì
La sua bellezza perfetta e estrema
Stupore e confusione
Stava prendendo possesso dei miei sensi
Da quando che condivido il segreto
Che lei è una musa
E che lei ha qualità
Incredibile a comprensione umana.
Garantisco con mio vero
Che né le stelle, né i dei
Né Natura della Madre, né la pace
Né il regno più sublime
Mi ha influenzato
Come la sua bellezza fatta
Perché lei è la più bella
Quelli sensi della creatura umana hanno percepito.