2013/12/30

3695 Non so fino a che numero di volte

Non so fino a che numero
Di volte
Telefonerò al tuo numero
Senza successo
Affinché la mia cocciuta
Veemenza
Sciolga quel desiderio
Che ho di te.

Posso
Se così me lo chiedessero
Giustificare
Di mille forme,
Argomentare
Di mille maniere,
L'attaccamento al tuo ritmo
Di ondate infuriate
Con le che ti sleghi
Nella mia stanza.

Siamo danza multiforme
Montagne
E onde
E rupi
E venti
E nuvole
E sibili.

Anelo che torniamo a essere
Madreperlate curve
Di conchiglia,
Sinuosa edera che si arrampica
Fino alla stratosfera,
Per quel motivo segno il tuo numero
E con l'urgente
Attesa
Si annulla la mia coscienza
Affondandomi
Nella disperazione.
Publicar un comentario