2014/10/05

3717 È stato così inquietante…

È stato così inquietante
Come un uccello
In fiamme
Sorvolando la città
Abitata
Per il mio corpo,
Come polvere interstellare
O cristalli frantumati
Circumnavigando
Liberi
I bacini
Delle mie vene,
Così intenso
Come la voce
Di Janis Joplin
Risuonando nella mia testa,
Il mio amore per te
Fu stelle giganti
Di fiocchi di neve
Mescolati
Nel cocktail adiposo
Delle mie ossa,
Così disperante
Come esplose luci
Di artificio, fiori di fuoco,
Una collezione di lampi
Cecartici, folgore di luce
Navigando autonomi
Nei sobborghi
Del mio petto.
Il mio amore per te
È stato così inquietante…
Publicar un comentario